Amministrative 2020. Intervista a Luca Bonarrigo, candidato con la lista Svolta in Comune a Venezia

 Amministrative 2020. Intervista a Luca Bonarrigo, candidato con la lista Svolta in Comune a Venezia

Il 20 e 21 Settembre, a Venezia, si terranno le elezioni per eleggere il nuovo Sindaco.

Oggi incontriamo Luca Bonarrigo, candidato alla carica di consigliere comunale con la lista Svolta in Comune (unione di Volt e Italia in Comune).

Amministrative 2020. Intervista a Luca Bonarrigo, candidato con la lista Svolta in Comune a Venezia

Ciao Luca, prima di tutto grazie per aver trovato il tempo per questa intervista.
Io partirei dalle origini.

Come, quando e perchè nasce il tuo impegno in politica?

Prima di Volt, non mi ero mai interessato all’attivismo politico, ero solo uno spettatore come altri. Proprio per questo forse posso dire il giorno esatto in cui tutto è cambiato. Il 18 Dicembre 2018! Ricordo che dopo la partenza del Governo Gialloverde, iniziai a sentire la necessità di “fare qualcosa”. Avevo la netta impressione di non poter più aspettare che qualcuno facesse al posto mio. Scorrendo la bacheca di Facebook, il 17 Dicembre, scopro Volt da un articolo su Agi. Il giorno dopo mi decidevo e aderivo tramite il sito di Volt Italia, ed è iniziata la mia avventura in viola.

Quali sono state le cariche e i ruoli che hai ricoperto finora?

Sono stato prima fra i (quasi) candidati alle Europee del 2019, poi da Giugno dello stesso anno seguo assieme a Davide Zurlo il coordinamento regionale del Veneto. A livello nazionale ho collaborato a più livelli, dando una mano quando e dove è servito. Volt è un partito in continua evoluzione e le competenze sono sfruttate trasversalmente. Ora sono completamente impegnato nella Campagna elettorale per il Comune di Venezia.

Quali sono i traguardi raggiunti di cui sei più orgoglioso?

Beh, direi il fatto di essere in queste elezioni, con un team nato e cresciuto nell’ultimo anno. E’ un esperienza molto impegnativa, ma bellissima. E poi, da un anno fa vederci ora, impegnati in 12 elezioni sparse per l’Italia, è incredibile!

Quali sono i tuoi obiettivi e le tue speranze per la competizione elettorale del 20 e 21 Settembre?

I numeri degli ultimi sondaggi sono incoraggianti anche per la nostra lista, la coalizione è partita come sfavorita, ma la vittoria al primo turno del sindaco uscente non è per niente certa. Il ballottaggio è molto probabile.

Quale può essere il contributo in termini di idee e di valori, in questa tornata elettorale, tuo e di Volt Italia?

Il candidato sindaco che supportiamo con Svolta in Comune, Pier Paolo Baretta, è una persona che fa dell’ascolto una priorità. Alcuni punti del nostro programma (su Turismo, Cultura e Politiche per la residenzialità) sono stati inseriti nel programma del nostro Candidato, cosa che ci fa molto piacere. Come gruppo veneziano sicuramente portiamo una visione nuova della politica, che cerca di ricostruire il contatto coi cittadini ridando fiducia nell’amministrazione. Non avendo pregressi politici, ci avviciniamo ai problemi con soluzioni spesso “fuori dalle righe”. Credo sia il nostro valore aggiunto, ragioniamo per soluzioni, non per ideologie.

Quali saranno i primi provvedimenti che porterai avanti se eletto consigliere?

Sicuramente vorrei lavorare per migliorare servizi di coesione sociale del comune. Gli ultimi anni hanno visto politiche di taglio lineare dei servizi alle persone più in difficoltà, ma anche le politiche per i giovani non brillano. Ricordo una città diversa, coi suoi ovvi problemi, ma più viva, più mobile. Bisogna ricostruire il tessuto sociale della città, dal basso.

Buon lavoro e in bocca al lupo, Luca