Inizia l’anno giubilare del Crocifisso di Carpignano di Grottaminarda

 Inizia l’anno giubilare del Crocifisso di Carpignano di Grottaminarda

Sabato 5 settembre 2020 inizierà l’anno centenario del Crocifisso di Carpignano, che si completerà a Settembre 2021.

Questo Crocifisso di cartapesta, conservato nel Chiesa del Convento dei Padri mercedari di Santa Maria di Carpignano, nel comune di Grottaminarda, fu voluto dal Padre Rodolfo Ciuchini O. d. M. per ricordare i venti anni della presenza mercedaria a Carpignano (1901 – 1921) e i dieci anni della sua nomina a parroco di Carpignano (1911-1921).

Fu commissionata, forse a Napoli, nell’autunno del 1920. Giunse a Carpignano il 5 marzo 1920 e fu sistemato nella chiesa il 22 marzo 1921.

Da quel giorno ha sempre assistito agli eventi più importanti della storia di Carpignano e ha ascoltato le preghiere e le speranze di quasi tutti i pellegrini che hanno fatto visita al Santuario mariano.

Numerosi sono stati gli sguardi e i pensieri dei devoti che si sono soffermati a meditare e pregare sotto questo Cristo sofferente. Tra questi un’attenzione particolare merita il fratello converso Fra Pasquale Raffa, il quale ha un rapporto molto esclusivo con questo Crocifisso.

La notte del 15 febbraio del 1970, quando già era frate a Carpignano, durante un momento particolarmente greve della sua vita, fra Pasquale sognò che il Cristo Crocifisso si animava e si doleva dei peccati dell’umanità.

Il sogno lo scosse notevolmente e da quel momento il piccolo frate converso iniziò il suo apostolato con un animo nuovo. Egli era stato già incaricato della questua presso i contadini, ma da quel momento iniziò anche a portare nelle case delle persone una parola nuova di conforto e di conversione.

A tutti, quando poteva, con il suo linguaggio semplice di uomo del popolo, parlava delle cose di Dio. A tutti raccomandava di rispettare i comandamenti e i precetti di Dio, non dimenticando mai di narrare la storia della Madonna di Carpignano.

Ancora oggi lo si trova spesso o sotto la tavola della Vergine o sotto questo Crocifisso a pregare.

I Padri Mercedari di Carpignano per ricordare il lieto evento dell’arrivo del Crocifisso, nei limiti del possibile, hanno organizzato un intero anno di appuntamenti culturali, sociali e spirituali. Tra gli eventi in programma: l’ostensione di alcune reliquie della Passione di Cristo, provenienti da vari luoghi sacri, una mostra sui Crocifissi d’Irpinia e varie celebrazione liturgiche che, in tempi di pandemia, per evitare sovraffollamenti, saranno visibili in streaming sulla pagina facebook della parrocchia di Carpignano.

Il primo di questi eventi avrà luogo sabato 5 settembre, in contemporanea con la solennità di Santa Maria di Carpignano, quando, durante la celebrazione eucaristica delle 18:30, presieduta da S. Ecc. Rev.a Mons Felice Accrocca, Arcivescovo metropolita di Benevento, si darà inizio ufficialmente a questo anno centenario.