Regionali 2020. Intervista a Stella Capriglione, candidata di Forza Italia in Irpinia

 Regionali 2020. Intervista a Stella Capriglione, candidata di Forza Italia in Irpinia

Il 20 e 21 Settembre, in Campania, si terranno le elezioni per eleggere il nuovo Consiglio regionale. In contemporanea si svolgeranno le elezioni per rinnovare i Consigli comunali di città e paesi nelle cinque province campane.

Oggi incontriamo Stella Capriglione, candidata alla carica di consigliere regionale con Forza Italia in Irpinia.

Ciao Stella, prima di tutto grazie per aver trovato il tempo per questa intervista.
Io partirei dalle origini.

Come, quando e perchè nasce il tuo impegno in politica?

Il mio impegno in politica nasce dalla chiamata dell’onorevole  Martusciello, che mi ha fatto questa proposta. Ho accettato con piacere perchè ho trovato nel partito gli ideali che mi appartengono: competenza, curriculum e spirito di intraprendenza. Sono una ginecologa e al momento lavoro Toscana. Ho sempre fatto un percorso di ricerca scientifica. L’idea di poter mettere le mie competenze a disposizione della comunità mi ha fatto accettare la sfida.

Quali sono state le cariche e i ruoli che hai ricoperto finora?

Dal punto di vista politico sono una neofita. Dalla mia ho un carattere molto pragmatico, probabilmente anche per la mia professione. Molto orientata al problem solving. Che consiste nello studio e nella ricerca della soluzione. E questo è il mio impegno. In maniera molto concreta.

Quali sono i traguardi raggiunti di cui sei più orgogliosa?

Sono molto orgogliosa di aver realizzato il mio sogno nel cassetto, diventare medico. Molto soddisfatta perchè sono riuscita a fare un percorso di ricerca universitaria con più di 65 pubblicazioni di carattere scientifico. Perchè vorrei diventare anche professore associato. E anche di mia figlia, Vittoria, di 4 anni.

Quali sono i tuoi obiettivi e le tue speranze per la competizione elettorale del 20 e 21 Settembre?

Ovviamente io ho partecipato motivata e per la vittoria. Però aldilà della vittoria, io lo considero come un primo passo importante. Perchè vorrei proseguire in questo mio impegno politico. È stata un’esperienza bellissima dal punto di vista umano e non solo.E vorrei continuare a poter dire la mia per il mio territorio. 

Quale può essere il contributo in termini di idee e di valori, in questa tornata elettorale, tuo e di Forza Italia?

Io metto sicuramente il mio impegno nell’ascolto della comunità e il mio curriculum. Sanitario e sociale. Ma ritengo di poter affrontare tante altre tematiche. Ho discusso di varie tematiche, dalla sanità al lavoro, che è la base di tutto. Lavoro che va inteso come sanitario, turismo, agroalimentare e anche per la carenza idrica. Tutti quelli che adesso hanno affrontato il problema dell’acqua dicono che si dovrebbero rivedere le condutture, ma bisogna essere più lungimiranti. Pensare a dei grossi invasi per contenere l’acqua piovana, e anche per ricavare energia pulita. Il motore di base rimane il lavoro, applicabile a tutti i settori. Noi giovani non abbiamo bisogno di reddito di cittadinanza ma di opportunità da cogliere. Nel resto d’Italia e del mondo sono tutti i campani e gli irpini che portano valore e fanno crescere i territori.

Quali saranno i primi provvedimenti che porterai avanti se eletta consigliere?

Qualora avessi il grande onore sicuramente andrei a valutare tutta l’emergenza del covid. Per verificare la situazione dei presidi che sono stati messi in atto.
E migliorare tutta l’offerta sanitaria sul territorio. Andando ad integrare sul territorio altre strutture polispecialistiche che vadano a convenzionarsi con il Sistema Sanitario Nazionale.

Buon lavoro e in bocca al lupo, Stella